ITA
/
ENG
Il Museo e le Sale
 
 
Il Museo e le Sale
Il nuovo percorso museale si distingue in due sezioni, separate da un corridoio direzionale. Una sezione è completamente dedicata al Codex Purpureus,  mentre l’altra è dedicata alla storia della diocesi e della città di Rossano nei secoli.
Continua
News
Solo per colpa di essere nati. Per non dimenticare mai
Solo per colpa di essere nati. Per non dimenticare mai
Verrà inaugurata giovedì 26 gennaio, alle ore 17 la mostra "Solo per colpa di essere nati. Per non dimenticare mai", visitabile presso il Museo Diocesano e del Codex dal 27 gennaio al 5 marzo.




 
Continua
AMICO MUSEO 2023
AMICO MUSEO 2023
Anche per il nuovo è possibile acquistare presso la biglietteria del Museo la tessera AMICO MUSEO.
La tessera consente accesso illimitato al Museo Diocesano e del Codex per tutto il 2023 ed attribuisce al suo titolare diverse agevolazioni, quali un biglietto ridotto per un eventuale accompagnatore, sconti per l’acquisto di souvenir e di vari beni e servizi, turistici e didattici, presso il Museo e partners convenzionati e accesso privilegiato per eventi e iniziative organizzate dal Museo.
Continua
Workshop Open Museums - Strumenti digitali per la valorizzazione degli Operatori e delle Strutture Museali
 Workshop Open Museums - Strumenti digitali per la valorizzazione degli Operatori e delle Strutture Museali
La pandemia ha modificato, forse per sempre, il nostro modo di lavorare, di interagire, di studiare. E perfino di andare al museo. Secondo un’indagine realizzata da NEMO (Network of European Museum Organisations), durante il lockdown del 2020, il 93% degli istituti museali ha potenziato o attivato servizi online e più del 75% di questi istituti ha incrementato o iniziato a usare i social network.
Grazie alle nuove tecnologie e all'intraprendenza di alcuni operatori, si è riusciti a mantenere vivo il rapporto con il pubblico, consentendo così ai musei di continuare a essere presidi attivi di tutela del patrimonio culturale, storico e artistico della nostra società.
Questa improvvisa accelerazione nel processo di digitalizzazione del settore pone oggi gli operatori di fronte a nuove sfide: come sfruttare quell’esperienza maturata per attirare nuovi visitatori e continuare a offrire esperienze innovative e coinvolgenti?
Sono i temi di cui si parlerà nel corso del workshop Open Museums - Strumenti digitali per la valorizzazione degli Operatori e delle Strutture Museali, che si terrà mercoledì 28 dicembre, alle 09:30, presso la sala polifunzionale del Museo Diocesano e del Codex.
L’evento, formativo e informativo insieme, è finalizzato a supportare gli operatori culturali, in particolare quelli di realtà di piccole e medie dimensioni, nel processo di trasformazione digitale. Attraverso dati e case studies, si forniranno strumenti e spunti di riflessione per attirare e coinvolgere ulteriormente i propri visitatori, facilitare la conoscenza e l’accesso al patrimonio museale, preservare il patrimonio culturale e favorire lo sviluppo locale in modo sostenibile.
Continua
I 70 anni del Museo Diocesano e del Codex
I 70 anni del Museo Diocesano e del Codex
Il prossimo 18 ottobre ricorrono i 70 anni dalla nascita del Museo Diocesano e del Codex, primo museo diocesano istituito in Calabria (18 ottobre 1952) e uno dei primi in Italia.
Per l’occasione si terrà l’iniziativa “Sfogliando Il Codex”, un momento divenuto ormai prestigioso e molto atteso, poichè prevede l’apertura straordinaria della teca in cui è custodito il prezioso Codex Purpuresu Rossanesis e l’esposizione di una nuova miniatura. Per festeggiare il compleanno del Museo diocesano più “anziano” della Regione, si è deciso di celebrarlo assieme ai musei diocesani di Calabria, prevedendo come protagonisti principali dello sfoglio i loro direttori.
Lo “Sfoglio” si terrà alle ore 16:00 nel Museo Diocesano e del Codex, e sarà riservato ai Musei diocesani di Calabria, a seguire, alle 16:30, nel Salone degli Stemmi dell’Arcidiocesi, si terrà un incontro aperto a tutti per ripercorrere la storia del Museo, dalla sua nascita al suo nuovo allestimento, con alcune delle figure che hanno accompagnato la sua evoluzione negli anni.
Continua
Il Museo Diocesano di Lamezia Terme si racconta
Il Museo Diocesano di Lamezia Terme si racconta
Iniziano i racconti dei Musei Diocesani di Calabria, scrigni straordinari di storia, arte e bellezza.
Il primo appuntamento è con il Museo Diocesano di Arte Sacra di Lamezia Terme che sarà raccontato dal suo direttore Paolo Francesco Emanuele, Giovedì 24 novembre 2022, alle ore 17:00, nella sala polifunzionale del Museo Diocesano e del Codex.

Info e contatti
info@museocodexrossano.it
tel: 0983/525263- 340.4759406
Continua
Il Museo Diocesano di San Marco Argentano si racconta
Il Museo Diocesano di San Marco Argentano si racconta
Continuano  i racconti dei musei diocesani di Calabri, meravigliosi luoghi ricchi di storia, arte e bellezza.

Il secondo appuntamento è con il Museo Diocesano di Arte Sacra di San Marco Argentano che sarà raccontato dal suo direttore Don Vincenzo Ferraro, mercoledì 14 dicembre 2022, alle ore 17:00, nella sala polifunzionale del Museo Diocesano e del Codex.
Continua
Il Museo diocesano di Santa Severina si racconta
Il Museo diocesano di Santa Severina si racconta
Il terzo appuntamento dedicato ai racconti dei Musei Diocesani di Calabria è con il Museo Diocesano di Arte Sacra di Santa Severina, rappresentato dal suo direttore Don Gino Gulizia e dalla Dott.ssa Elisa Cagnazzo.

L’incontro si terrà venerdì 20 gennaio alle ore 16.00, nella sala polifunzionale del Museo Diocesano e del Codex.
Continua
Le Opere
 
 
La collezione museale diocesana comprende opere di varie epoche e tipologie, suddivise in aree cronologiche e tematiche.

Il museo si pare con una piccola sezione contenente le opere più antiche, tra cui spicca lo Specchio Greco in bronzo, datato al V secolo a. C. e una lastra marmorea di epoca romana, riutilizzata nel XVII secolo.

Percorrendo le varie sale si riscontreranno importanti sculture realizzate in legno e in argento. Imponente e particolarmente venerato, è il busto argenteo dell’Achiropita, mentre tra le sculture in legno, un grande rilevo rivestono le statue ottocentesche della Madonna Assunta e di San Francesco da Paola, realizzate dallo scultore di Serra San Bruno Vincenzo Zaffino.

Tra i dipinti più preziosi troviamo la tavola della Pietà, realizzata nel 1499 circa dall’artista cretese Andrea Pavia; una preziosa miniatura su pergamena raffigurante il Matrimonio mistico di Santa Caterina, realizzata da un miniatore tosco- romano tra il XVI e il XVII secolo, e dipinti su tela di varia epoca.

Ricca è, inoltre, la presenza della suppellettile sacra, che unisce al pregio artistico l’aspetto liturgico e storico. Tra tutti spicca l'anello detto di San Nilo, l’ostensorio architettonico noto come Sfera greca, la Manta della Madonna Achiropita e diversi reliquiari, calici  e ostensori  in argento finemente lavorato.

Infine, la collezione è arricchita da preziosi paramenti liturgici e antiche pergamene e codici musicali.
Museo Diocesano e del Codex - Via Arcivescovado, 5 87067 - Rossano (Cs)